Concreta-mente. Dalla materia prima ai mattoni

L’approccio

Il mattone, usato fin dall’antichità per l’edilizia, ha un significato universale che metaforicamente rappresenta il “costruire” a partire dalle fondamenta.

Il fil rouge del progetto Concretamente rimanda all’idea della realizzazione, ovvero della squadra che costruisce il risultato, tangibile, grazie all’ organizzazione e il contributo di ciascuno.

All’interno delle Fornaci Baghin, location esclusiva e singolare, che offre il fascino di una vecchia fornace di mattoni, unita alla bellezza di un parco museo, ogni membro del team , partendo dalla materia prima e l’acqua, opera con le proprie mani, insieme alla squadra, per dare origine al prodotto finito.

Gli obiettivi dell’attività sono molteplici:

  • sviluppare una più efficace integrazione tra i componenti del team;
  • rafforzare le competenze legate all’orientamento al risultato e all’organizzazione in condizioni di stress;
  • focalizzare l’attenzione sulle variabili dell’efficienza e della qualità e riflettere sulle modalità più efficaci per raggiungere un loro equilibrio, alzando il livello complessivo del risultato.

L’attività si svolge nell’arco di due ora circa.

Le fasi del lavoro

1.0 Illustrazione delle 6 stazioni: materie prime, lavorazione, stampaggio, stoccaggio, controllo qualità e punzonatura, prodotto finito.

2.0 Lavorazione del materiale per la realizzazione dei mattoni.

3.0 Controllo qualità: valutazione da parte di una giuria imparziale di 3 persone del lavoro dei gruppi e punzonatura.

4.0 Debriefing dell’esperienza vissuta, coordinato dal docente di riferimento, e realizzazione della foto ricordo.

Nell’ottica di far vivere al meglio l’esperienza formativa ad ogni partecipante verrà fornita una tuta da lavoro “monouso” per la protezione dei propri indumenti.

Contatti

andrea.dilenna@performando.it

Print Friendly, PDF & Email